IC COMACCHIO

A.ZAPPATA – COMACCHIO

P.ZZA DANTE ALIGHIERI, 2,
44022 COMACCHIO FE


Cod. Meccanografico: FEMM82101G

Telefono: 0533312574
Email: FEIC82100E@istruzione.it

La Scuola Secondaria di I grado “Alessandro Zappata” di Comacchio comincia la sua storia come scuola comunale.

Testimonianze orali e alcuni documenti scritti, ritrovati nell’archivio della scuola stessa, certificano il riconoscimento legale della classe prima, a decorrere dall’anno scolastico 1949/50.

Lo stesso riconoscimento verrà richiesto e attuato negli anni 1951 e 1952, rispettivamente per la seconda e la terza classe.

Nel 1958 la scuola diventa Scuola Media Statale limitatamente alla classe prima,  mentre la seconda e la terza rimangono legalmente riconosciute. Solo nel 1959 la Scuola acquista l’identità legale di scuola statale ed autonoma a tutti gli effetti.

La Scuola è intitolata ad Alessandro Zappata, illustre esponente dell’antico patriziato locale e fine cultore di lettere classiche.

Ad attestazione di ciò, nell’ufficio della ex-presidenza dell’attuale Scuola figurano i diplomi delle due lauree consegnate a questo esimio letterato ed un certificato della Scuola di Magistero dell’Ateneo Bolognese, in cui Giosuè Carducci lo definisce“meritevole di lode speciale per l’uso dello scrivere latino”.

Nell’anno scolastico 1998/99 la Scuola Media Statale “G. Casati” di Porto Garibaldi viene accorpata alla Scuola Media Statale. “A. Zappata”, divenendone Sede Associata.

Dallo stesso anno scolastico, inoltre, la Scuola “A. Zappata“, nella sua sede storica di Comacchio, diventa sede del corso curricolare ad indirizzo musicale con gli strumenti di chitarra, flauto traverso, pianoforte e violino.

Nell’anno 2013, a seguito del dimensionamento scolastico, nasce l’IC- Istituto Comprensivo – di Comacchio, costituito dalla Scuola Secondaria di I grado “A. Zappata”, dalle Scuole Primarie di v. Fattibello di Comacchio e  di S. Giuseppe e la Scuola dell’Infanzia “G. Carducci”.

L’edificio ospitante la Scuola Secondaria di I grado “A. Zappata” è costituito da due piani e dispone di un ampio spazio esterno utilizzabile dagli alunni per attività didattiche, tra cui quelle relative allo strumento musicale, e ludico-ricreative.

Il plesso ospita tutte le classi dalla prima alla terza, sia dell’indirizzo ordinario che di quello musicale.

Gli spazi adibiti ad aula e ad attività laboratoriali per piccoli e medi gruppi sono dislocati sia al piano terra che al primo piano.

Presente anche un’importante strumentazione per le attività grafico-pittoriche e musicali, caratterizzanti la progettualità dell’Istituto, tra cui 1 pianoforte verticale ( in dotazione a seguito della generosa donazione dei fratelli dott. Cavazza Claudio e dott.ssa Cavazza Wanda), 1 pianoforte a mezza coda, 4 tastiere, 1 klavinova, 5 metallofoni, xilofoni, 2 chitarre, 1 violini, 9 flauti traversi, 1 batteria.

Vi sono anche spazi adibiti a:

  • aula di musica, dove albergano gli strumenti musicali in dotazione della Scuola,
  • laboratorio informatico con 19 postazioni per una maggiore personalizzazione delle attività didattico-educative.
  • aula per i docenti, collocata nella biblioteca intitolata ad Antonio Fogli e attrezzata con isole di lavoro,
  • vano per la consulenza offerta dagli operatori di Promeco, con il progetto Punto di Vista, fruibile per gli alunni frequentanti la scuola, i loro genitori e i docenti.
  • eventuali emergenze relative alla situazione epidemiologica ancora in corso.

 

Tutti gli spazi sono forniti di LIM, Smart TV o di schermi interattivi di ultima generazione.

Tra la dotazione tecnologica vi sono anche computer portatili, 2 stampanti in comodato d’uso a supporto della personalizzazione dell’attività didattica, videoproiettori multimediali con relativi supporti, piccoli robot didattici, dispositivi informatici – tra cui Arduino e Raspberry-  e 1 stampante 3D. 

Le strutture

Dove siamo: